Dirigentiscuola-Puglia sindacato di dirigenti scolastici
STIPULATA UNA CONVENZIONE CON L’AVV. RONCHI PER I SOCI PUGLIESI
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Giovedì 11 Giugno 2015 07:51

Per apprestare loro un’ulteriore tutela, oltre al corposo pacchetto delle polizze assicurative scaricabili dal sito, DIRIGENTISCUOLA-CONFEDIR ha stipulato per i soci pugliesi, a valere dal primo giugno del 2015, una convenzione con l’avvocato Benedetto Ronchi, del foro di Trani.

Oggetto della predetta Convenzione è il servizio di consulenza legale, tale intendendosi ogni forma di consulto sulle seguenti materie:

-contenzioso giurisdizionale e istituti di conciliazione;

-forme della contrattazione nazionale, regionale e integrativa d’istituto;

-rapporti con le OO.SS. e con gli organismi di partecipazione;

-tutela legale e contrattuale del rapporto di lavoro.

In caso di contenzioso giurisdizionale, anche di natura penale, che coinvolga il socio come persona e non come rappresentante legale dell’Amministrazione, l’avvocato si renderà altresì disponibile ad offrire ogni opportuno suggerimento difensivo, esclusi l’assistenza o il patrocinio legale in giudizio: che se richiesti costituiranno oggetto di un accordo personale, ed inerente compenso, nell’ambito dell’ordinario rapporto cliente-professionista.

Il socio dovrà rivolgersi, in prima istanza, al segretario regionale ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , ovvero al 335 5226462), che poi avrà cura di investire il legale e, se necessario, assicurando l’interlocuzione diretta.

 

 
SUL RIMBORSO SPESE AI DIRIGENTI SCOLASTICI RECANTISI NELLE SCUOLE IN ALTRI COMUNI
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Domenica 10 Maggio 2015 03:28

Qualche giorno addietro una dirigente scolastica della Puglia ha riproposto la “vexata questio” del rimborso delle proprie spese sostenute per l’espletamento di compiti di verifica e di controllo in sedi scolastiche periferiche dislocate in altri comuni della provincia, contestatele da uno dei due revisori dei conti in data postuma e in via informale, con tanto di minaccioso invito a rifondere all’erario la – poco più che ridicola – somma che si sarebbe indebitamente attribuita.

 

FRANCESCO G.NUZZACI

 
APPELLO DEI SINDACATI DI COMPARTO AI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLA PUGLIA: SCIOPERATE CONTRO VOI STESSI!
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Domenica 26 Aprile 2015 07:56

Comunicato del segretario regionale DIRIGENTISCUOLA-CONFEDIR.

Non essendo stata stimata sufficiente la proclamazione dello sciopero generale nazionale del 5 maggio, concordemente decisa dai sindacati di comparto, finalmente uniti dopo sette anni, si sono mosse ad adiuvandum le loro strutture della Puglia per rinforzare l’Appello allo sciopero dei dirigenti scolastici; guarda caso in una regione in cui il loro radicamento è piuttosto modesto anche grazie alla forte presenza della locale componente di DIRIGENTISCUOLA, qui portatrice di circa la metà dei numeri che l’hanno resa rappresentativa a livello nazionale, come da verbale sottoscritto in sede MIUR il 23 aprile ultimo scorso.

Vi è da dire che l’Appello è un esempio paradigmatico di autentica e subdola ipocrisia gesuitica – l’arte di avere ragione quando pure si sa di avere torto marcio – nel manipolare  le stesse indubbie criticità già da noi non infrequentemente evidenziate, e quivi riprese, del disegno di legge sulla Buona scuola, unitamente alle palesi e da noi parimenti censurate omissioni.

 

SEGUE ARTICOLO IN PDF

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (APPELLO.pdf)APPELLO.pdf430 Kb
 
SEMINARI SUL RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Venerdì 13 Marzo 2015 21:51

Si allega la nuova  LOCANDINA inerente i corsi di formazione sul RAV (Rapporto Annuale di Autovalutazione) con modifiche delle date dei seminari di LECCE e ANDRIA dovute a sovrapposizioni dei corsi organizzati dall'USR-PUGLIA. Ai suddetti seminari, che avranno un'impostazione operativa e durante i quali sarà fornita idonea documentazione, potranno partecipare, oltre ai dirigenti scolastici, anche le funzioni strumentali ed i docenti referenti della valutazione interna d'istituto.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (LOCANDINA PUGLIA.pdf)LOCANDINA PUGLIA.pdf43 Kb
 
SEMINARI SUL RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Sabato 07 Marzo 2015 05:19

DIRIGENTISCUOLA-CONFEDIR PUGLIA

ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE  E SINDACALE DIRIGENTI M.I.U.R.

Segretario Regionale Francesco G.Nuzzaci

www.dirigentipuglia.org Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ,

cell. 335.5226462

INVITA

 

NEO- DIRIGENTI SCOLASTICI  e DIRIGENTI SCOLASTICI

DELLA PUGLIA E DELLA BASILICATA

 

al Seminario di Formazione dal titolo

 

DALLA VALUTAZIONE DI SISTEMA

ALLA VALUTAZIONE DEI DIRIGENTI SCOLASTICI

 

MERCOLEDI’ 11  marzo 2015, ore 16.00

IISS “R.LOTTI-UMBERTO I”

ANDRIA Via C.Violante, 1

LUNEDI’ 16  marzo 2015, ore 16,00

IISS “GALILEI-COSTA”

LECCE, Piazza Palio

VENERDI’ 20  marzo 2015, ore 16.00

I.C. “ALFIERI GARIBALDI”

FOGGIA, Via Galliani (vicino stazione ferroviaria)

I dirigenti della Basilicata possono scegliere la sede a loro più comoda

Relatori

Francesco G.Nuzzaci Quale valutazione per i dirigenti scolastici?

Pasquale Annese Il RAV: modalità di compilazione e spunti di riflessione

Il seminario è aperto anche  alle funzioni strumentali ed ai docenti referenti della valutazione

 

Nell’incontro verranno date informazioni sui  ricorsi per la perequazione interna, le iniziative per contrastare  l’esclusione della dirigenza scolastica dalla dirigenza pubblica, e il FUN (Fondo Unico Nazionale).

Al termine del seminario sarà rilasciato attestato di formazione.

 
AUTOVALUTAZIONE-RAV:SEMINARIO DI FORMAZIONE
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Lunedì 02 Marzo 2015 18:22

DIRIGENTISCUOLA PUGLIA ORGANIZZA I SEMINARI IN LOCANDINA ALLEGATA RIVOLTI AI DIRIGENTI DELLA PUGLIA E DELLA BASILICATA

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (LOCANDINA PUGLIA.pdf)LOCANDINA PUGLIA.pdf54 Kb
Ultimo aggiornamento ( Lunedì 02 Marzo 2015 23:39 )
 
PIANO DI DIMENSIONAMENTO DELLA RETE SCOLASTICA
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Giovedì 26 Febbraio 2015 04:31

Per opportuna conoscenza si informano i soci che l'USR PUGLIA, per il tramite dei rispettivi ambiti di competenza,  ha acquisito al SIDI le variazioni previste dal piano di dimensionamento della rete scolastica delle scuole secondarie di secondo grado per l’a.s. 2015-16, approvato con delibera della Regione Puglia n. 26 del 20 gennaio 2015 e modificato con successive note n. 629 del 5 febbraio 2015 e n.1110 del 20 febbraio 2015.

Si allegano i piano delle province BA, BAT e FG.

 
VARATO DALLA REGIONE PUGLIA IL PIANO DI DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO 2015/2016
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Venerdì 23 Gennaio 2015 08:11

Varato con delibera di giunta n.26 del 20.01.2015 il piano di dimensionamento scolastico della regione puglia dopo una consultazione con le organizzazioni sindacali di categoria avvenuta in data 14.01.2015 alla quale è stata invitata anche la DIRIGENTISCUOLA-CONFEDIR. Gli aspetti più salienti riguardano il numero delle istituzioni sottodimensionate e il consolidamento del trend di crescita degli istituti comprensivi. In merito al primo aspetto vi è da registrare che le istituzioni scolastiche autonome sono passate da 685 a 668, con una contrazione di 17 unità, di cui 9 restano sottodimensionate. «A fronte di 17 riduzioni – sono le parole dell’assessore Alba Sasso - avendo operato soprattutto sulla contrazione delle reggenze, in pratica non si perdono posti di dirigenza scolastica, in quanto il piccolo saldo negativo (5 unità) potrà essere compensato dall'istituzione di nuovi CPIA, oggetto di un successivo provvedimento. Sul secondo aspetto l’assessore ha rimarcato la valenza degli istituti comprensivi e la necessità di ampliarne la consistenza numerica nella regione puglia «crediamo fortemente -sono le sue parole - negli Istituti Comprensivi perché creano un percorso virtuoso tra due livelli di scuola dove c'è continuità, accompagnando meglio gli studenti da un ciclo all'altro».

Noi non possiamo che rimarcare la nostra posizione che da sempre è racchiusa in poche, ma basilari linee guida:

  • utilizzare i parametri numerici previsti dalla normativa vigente come media regionale di riferimento, ovvero come risultato ottenuto dal numero complessivo degli alunni diviso il numero delle autonomie.
  • ove le operazioni di aggregazione (leggasi creazione di nuovi istituti comprensivi e/o istituti d’istruzione superiore) dovessero portate a delle forzature meramente quantitative prevedere delle deroghe in tal senso.
  • procedere (ma non se ne ha traccia nel piano appena varato) allo sdoppiamento o ad una diversa articolazione di istituti, fortemente sovradimensionati e, quindi, anch’essi “fuori legge”, che sfiorano  i 2.000 alunni.
  • evitare nella scuola secondaria superiore una distribuzione a pioggia di nuovi indirizzi, autorizzandoli solo a fronte di precise istanze territoriali ed a condizione che siano coerenti con l’offerta formativa dell’istituto richiedente, contribuiscano a creare delle filiere formative omogenee, e non si sovrappongano a medesimi indirizzi già presenti in città limitrofe.
  • evitare la presenza di scuole sottodimensionate da assegnare anche il prossimo anno in reggenza con le deleterie conseguenze, oramai arcinote, che tale situazione comporta.

 

La posizione della DIRIGENTISCUOLA-CONFEDIR, rappresentata ad oggi da quasi 200 soci in Puglia, è quella di individuare criteri funzionali ad una riqualificazione dell’offerta formativa sul territorio non solo secondo criteri meramente ragioneristici o di risparmi di spesa, che è pur giusto considerare in periodi di forti restrizioni economiche quale l’attuale, ma soprattutto funzionali alle istanze e vocazioni territoriali.  In tal senso la decisione di autorizzare nuovi istituti agrari nelle città di Acquaviva, Bari e Brindisi se da un lato è funzionale a consolidare un settore in forte espansione e con forti ricadute occupazionali, dall’altro corre il rischio, ove non supportata da adeguati investimenti finanziari da parte dell’ente locale (azienda agraria, poderi, e quant’altro), di diventare una mera operazione di facciata.

Ci conforta il dato della perdita di soli 5 posti di dirigenza scolastica per altro compensati dalla creazione di altrettanti CPIA. Attendiamo fiduciosi i prossimi provvedimenti in tal senso.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (DimensionamentoPuglia2015-2016.pdf)DimensionamentoPuglia2015-2016.pdf2185 Kb
 
SULLE ASSENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA: PROVIAMO A FARE UN PO’ DI CHIAREZZA!
Scritto da Pasquale Annese   
Mercoledì 21 Gennaio 2015 06:34

Pervengono dai soci sempre più frequenti richieste di chiarimento  in ordine alla disciplina dei permessi per motivi personali e famigliari, delle ferie in corso d’anno e delle assenze per visite specialisticheProviamo, quindi, a fare un po’ di chiarezza, affrontando nell’ordine citato la materia.

 

IN ALLEGATO L'ARTICOLO COMPLETO A CURA DI

Pasquale A.Annese

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (ASSENZE DEL PERSONALE DELLASCUOLA.pdf)ASSENZE DEL PERSONALE DELLASCUOLA.pdf440 Kb
 
SUL FONDO UNICO NAZIONALE ALLO STATO DEGLI ATTI
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Lunedì 19 Gennaio 2015 06:35

Da notizie di prima mano, attinte in occasione della partecipazione al Seminario nazionale di Roma del 13 gennaio u.s., Per una nuova dirigenza scolastica, invitati dalle Associazioni professionali DISAL e ANDIS, abbiamo saputo che a breve sarà quantificato il Fondo unico nazionale e subito dopo ripartito tra gli Uffici scolastici regionali.

La sua determinazione seguirà i criteri corretti, rispettosi delle disposizioni di legge e contrattuali, che in prima istanza il MIUR aveva dato mostra di condividere, per poi cedere alle assurde imposizioni del MEF dopo una melina durata sette mesi: ciò che è stato reso possibile dall’indolenza dei sindacati di comparto, pure rappresentativi della dirigenza scolastica, che invece si sono dimostrati ben più risoluti per ottenere gli scatti di anzianità e il recupero delle posizioni economiche per il personale della scuola.

Si procederà quindi al conguaglio delle retribuzioni di posizione di parte variabile, in ordine alla quale dovrebbe comunque ritenersi scongiurato il rischio di dover restituire somme anche cospicue, e verrà altresì corrisposta la retribuzione di risultato.

Ovviamente, dopo aver incalzato, con il sostegno della Confedir, gli interlocutori istituzionali per la positiva conclusione di un lungo e inutile braccio di ferro, non tollereremo ulteriori inerzie e vigileremo contro sempre possibili colpi di mano.

 
PROLEGOMENI PER UNA DIRIGENZA VERA ALLA LUCE DELLA RIFORMA MADIA
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Domenica 18 Gennaio 2015 06:24

La DIRIGENTISCUOLA-CONFEDIR si fa promotrice di un incontro, a breve, tra tutte le associazioni professionali e sindacali della dirigenza scolastica per provare a concordare e scrivere un emendamento comune all’art. 10 del D.D.L. delega n.1577/2014 "Esclusione dai suddetti ruoli unici della dirigenza scolastica" del quale, in calce all'articolo, offriamo una nostra versione.

IL PRESIDENTE REGIONALE

Francesco G.Nuzzaci

 
DIRIGENTISCUOLA-STRUTTURA REGIONALE DELLA PUGLIA DIRIGENTI Seminario IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO, ex D.LGS. 81/08.
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Mercoledì 19 Novembre 2014 07:55

DIRIGENTISCUOLA-STRUTTURA REGIONALE DELLA PUGLIA

 

DIRIGENTISCUOLA-Struttura regionale della Puglia organizza un Seminario avente per tema IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO, ex D.LGS. 81/08.

Relazionerà il dott. Ing. Ermes D’Ambrosio, esperto nella materia, che farà il punto della complessa normativa alla luce degli orientamenti giurisprudenziali che involgono le responsabilità del dirigente scolastico e, nel contempo, ne precisano il sostanziale profilo di “datore di lavoro”.

Sarà ovviamente riservato uno spazio per rispondere alle domande dei presenti, anche alla luce della loro esperienza nei problematici rapporti con gli Enti locali e con gli organi ispettivi-accertatori.

Il Seminario si terrà nei locali dell’ IPSS MORVILLO-FALCONE, via Galanti 1, BRINDISI, giovedì 27 novembre 2014, ore 15:30-18:30 ed è rivolto ai dirigenti scolastici delle province salentine di Brindisi, Lecce e Taranto.

Seguirà, non appena il relatore potrà rendere la sua disponibilità, una replica a Foggia, per le restanti province pugliesi, cui potranno aggregarsi i colleghi delle regioni contermini Basilicata e Molise.

La partecipazione è libera.

 

Il segretario regionale DIRIGENTISCUOLA

Francesco G. Nuzzaci

 
ASSEMBLEA DIRIGENTI SCOLASTICI PROVINCIA DI FOGGIA
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Lunedì 17 Novembre 2014 06:52

SABATO 22 NOVEMBRE 2014  ALLE ORE 9.30 PRESSO

L’I.C. “ALFIERI-GARIBALDI”  - VIA GALLIANI - FOGGIA

O.d.g: INPS (EX-INPDAP): RICHIESTE DI INTERESSI DI RIVALSA PER TARDIVO PAGAMENTO CONTRIBUTI TFR E TFS

Interverrà il collega Pasquale Annese –  commercialista esperto del settore

===============================

PREMESSO

-         che molte scuole della provincia di Foggia hanno ricevuto ingiunzioni di pagamento da parte dell’INPS (ex-INPDAP) per tardivo pagamento dei contributi per TFR e TFS;

-         che dette multe non possono e non devono essere pagate;

 

Al fine di uniformare i comportamenti di tutte le scuole interessate e che potranno essere interessate in futuro, tutti i dirigenti scolastici della provincia, a prescindere dall’appartenenza associativa, sono invitati a partecipare all’Assemblea sopra annunciata. Durante l’incontro sarà distribuita la necessaria modulistica per resistere all’ingiunzione.

Il Segr.  Reg. F.G.Nuzzaci

 
INCONTRO DIMENSIONAMENTO RETE SCOLASTICA
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Sabato 18 Ottobre 2014 20:56

Il  17 ottobre 2014 DIRIGENTISCUOLA-CONFEDIR  ha partecipato all’incontro con l’Assessorato regionale per il diritto allo studio, concernente le operazioni di dimensionamento della rete scolastica e la programmazione dell’offerta formativa per l’anno scolastico 2015-2016.

Nella persistente assenza dell’Accordo Stato-Regioni, di cui alla legge 128/13, resta il vincolo nazionale che impedisce la presenza di un proprio DS e di un proprio DSGA nelle scuole sottodimensionate (sotto i 600 alunni o, se in deroga, sotto i 400).

DIRIGENTISCUOLA ha condiviso, accentuandola, la necessità di far rispettare i termini – da parte dei comuni e delle province – affinché tutte le operazioni si concludano entro il 31 dicembre 2014; così come ha condiviso la necessità di una razionale organizzazione dell’offerta formativa sui singoli territori, con il previo ridisegno degli inerenti ambiti funzionali.

Soprattutto, ha insistito sulla necessità di evitare la costituzione di ingestibili megascuole, composte di giustapposti indirizzi eterogenei, e, ancor più, di mantenere in piedi scuole sottodimensionate in grossi comuni e/o di facile viabilità, anche con interventi sostitutivi-autoritativi, se necessari per contrastare pressioni clientelari e miopi logiche di campanile.

E’ stato, infine, preannunciato un secondo e ultimo incontro con tutte le associazioni sindacali e professionali prima di procedersi in via definitiva alla deliberazione del piano di dimensionamento.

 
SEMINARI SUL 'RUOLO UNICO DELLA DIRIGENZA' E SUI RICORSI PER LA 'PEREQUAZIONE RETRIBUTIVA'
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Giovedì 16 Ottobre 2014 07:50

SI ALLEGA LOCANDINA E SCHEDA DI PARTECIPAZIONE

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (SCHEDA DI PARTECIPAZIONE E LOCANDINA_PUGLIA.pdf)SCHEDA DI PARTECIPAZIONE E LOCANDINA_PUGLIA.pdf620 Kb
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 16 Ottobre 2014 07:52 )
 
SEMINARI SUL 'RUOLO UNICO DELLA DIRIGENZA' E SUI RICORSI PER LA 'PEREQUAZIONE RETRIBUTIVA'
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Giovedì 16 Ottobre 2014 07:22

La DIRIGENTISCUOLA-CONFEDIR organizza 4 seminari provinciali sul 'RUOLO UNICO DELLA DIRIGENZA' e sui ricorsi per  'PEREQUAZIONE RETRIBUTIVA''

dei dirigenti scolastici. Gli incontri verteranno sull'analisi delle disposizioni della legge delega del governo Renzi inerenti l'esclusione dei dirigenti scolastici

dal 'ruolo unico' della dirigenza pubblica. Nel contempo, alla luce dei primi favorevoli pronunciamenti giurisprudenziali (Tribunale di Roma e Como), saranno

illustrare le modalità operative per la presentazione dei ricorsi per la perequazione interna. Per informazioni di dettaglio inviare mail a:

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (LOCANDINA_PUGLIA.pdf)LOCANDINA_PUGLIA.pdf450 Kb
 
SULL’AFFIDAMENTO DELLE REGGENZE IN PUGLIA
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Martedì 09 Settembre 2014 04:34

Giusto nell’ultimo comunicato postato sul sito il 28 agosto u.s. avevamo doverosamente riconosciuto, e apprezzato, i criteri trasparenti posti dall’Amministrazione a presidio dell’affidamento dell’incarico ai 41 neodirigenti scolastici, ai quali – nella circostanza – rinnoviamo gli auguri di un’appagante carriera.

E ancor prima, in sede di rinnovo e di mutamento degli incarichi dirigenziali, pur ravvisando un eccesso di rigidità nella gestione delle inerenti operazioni, avevamo riscontrato, e dichiarato, il fondamentale rispetto della normativa, perciò esternando la nostra sorpresa per il più assoluto disappunto manifestato dai cinque sindacati al momento rappresentativi della dirigenza scolastica, per avere – a loro dire – l’USR operato con una discrezionalità totalmente discutibile, sì da aver oltrepassato i limiti della legalità; nel mentre era (più che) presumibile che gli stessi fossero, piuttosto, inviperiti per essere andate deluse più o meno improprie aspettative suscitate nei propri iscritti.

Lo stesso sembra però che non possa dirsi per le recenti operazioni di conferimento degli incarichi di reggenza, a nostro giudizio effettuate con una fretta forse giustificata dal contesto in cui l’USR ha dovuto agire, ma che ha evidenziato ictu oculi alcune anomalie.

In effetti, da subito avevamo raccolto alcune rimostranze di colleghi, che poi sembrano aver guadagnato ulteriore fondamento dopo che qualcuno di essi è riuscito a interloquire con i responsabili dell’USR.

Sicché DIRIGENTISCUOLA è disponibile a rendersi parte in causa, affiancando i colleghi interessati – la cui istanza sia stata disattesa – che segnalino all’indirizzo www.dirigentipuglia.org, in maniera la più possibile circostanziata, comportamenti posti in essere dall’Amministrazione e lesivi dei loro diritti e/o delle loro legittime aspettative giuridicamente tutelate.

Francesco G. Nuzzaci

Segretario regionale DIRIGENTISCUOLA-CONFEDIR

 
FINALMENTE CRITERI TRASPARENTI PER L’AFFIDAMENTO DEI 41 INCARICHI DIRIGENZIALI
Scritto da Redazione   
Giovedì 28 Agosto 2014 07:42

L’ufficio scolastico regionale per la Puglia, con D.D.G. A00DRPU8675 del 27/8/2014, a firma della dott.ssa A.Cammalleri, ha provveduto, con decreti in corso di perfezionamento, a conferire ai vincitori del concorso ordinario per dirigenti scolastici 41 incarichi di direzione per il prossimo anno scolastico.

Ci risulta, per bocca degli stessi neodirigenti, che sia stato rispettato il criterio della posizione in graduatoria abbinato a quello delle  preferenze espresse. Allo stato attuale  l’unico criterio possibile, stante l’assenza di un sistema nazionale di valutazione delle prestazioni dirigenziali, pur previsto e codificato nel CCNL dell’area V, e la conseguente oggettiva impossibilità per il direttore generale di valutare le singole prestazioni professionali.

Ne siamo ben lieti! Già in passato, (vedasi per esempio la mobilità annuale dei dirigenti scolastici),  la nostra organizzazione aveva reiteratamente richiesto criteri il più possibile obiettivi e trasparenti che sradicassero alla base favoritismi e situazioni poco chiare. Criteri che, condivisibili o meno, fossero almeno chiari e intellegibili e di fronte ai quali nessuno potesse avanzare pretese o lamentare ingiustizie.

Prendiamo atto di ciò che è avvenuto, pur riservandoci di verificare le decisioni dell’ufficio in merito alle precedenze rivenienti dalla legge 104, precedenze che non si evincono dal provvedimento in esame, fermo restando le riserve, più volte espresse, circa l'applicabilità della legge, agli incarichi dirigenziali e ai mutamenti d'incarico. Non a caso molti DD.GG. non ne tengono conto, non essendo espressamente previsto dal CCNL dell'area V.

La DIRIGENTISCUOLA-CONFEDIR auspica analoga trasparenza per le prossime operazioni di affidamento degli incarichi di reggenza, dove, non essendoci un’apposita graduatoria, l’alveo di discrezionalità sarà decisamente maggiore, confidando che le scelte siano improntate sempre e comunque ad una migliore funzionalità delle istituzioni scolastiche, a criteri chiari e trasparenti e non ai desiderata dei singoli dirigenti scolastici.

Che il nuovo corso continui!

DIRIGENTISCUOLA-CONFEDIR

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 28 Agosto 2014 20:10 )
 
SULLE NOMINE DEI NEODIRIGENTI SCOLASTICI
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Venerdì 08 Agosto 2014 03:45

Secondo le ultime informazioni raccolte da fonti attendibili, le nomine dei vincitori di concorso a dirigente scolastico sono destinate a registrare un ulteriore slittamento rispetto alla già ritardata tempistica.

Per la regione Puglia la richiesta avanzata al MIUR è di 43 unità, ma a tutt'oggi manca l'autorizzazione del MEF, prescritta in materia di assunzioni.

Con simili presupposti non è dato di escludere che le predette nomine vengano effettuate a ridosso del primo settembre, inizio dell'anno scolastico 2014-2015.

A motivo di ciò e per favorire i prossimi neocolleghi che, presumibilmente, magari per scaramanzia, hanno ritenuto di restare in attesa dell'auspicato evento, riapriamo i termini per la partecipazione all'incontro di formazione, che si terrà a Fasano, Park Hotel Sant'Elia, via dello Zoo Safari, dal 22 al 24 agosto, la cui scheda va inoltrata all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , o via fax allo 0881748615, entro il 20 agosto p.v.

Segretario regione Puglia

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (SCHEDA ISCRIZIONE - PRENOTAZIONE.pdf)SCHEDA ISCRIZIONE - PRENOTAZIONE.pdf99 Kb
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 08 Agosto 2014 03:57 )
 
AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI AI DIRIGENTI SCOLASTICI IN PUGLIA: LA PENTIADE S’E’ DESTA, MA QUANTA IPOCRISIA!
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Mercoledì 30 Luglio 2014 04:13

In un precedente comunicato sul sito regionale www.dirigentipuglia.org esprimevamo, come DIRIGENTISCUOLA della PUGLIA, la nostra sorpresa per la nota congiunta di FLCGIL, CISL-Scuola, UIL-Scuola, SNALS-CONFSAL e ANP, tesa a stigmatizzare l’operato dell’USR Puglia nella persona del direttore generale dott. F. Inglese in  merito alla  mobilità dei dirigenti scolastici, 2014.2015, formalizzata con nota prot. 7898 del 23/07/2014.

La locuzione usata -  Le scriventi organizzazioni sindacali esprimono il più assoluto disappunto per il mancato rispetto dei criteri contenuti nella suddetta nota ed attuati con una discrezionalità totalmente discutibile - non lascia adito a dubbi ed interpretazioni. L’USR, a parere della Pentiade, non ha tenuto conto dei criteri  per l’affidamento/mutamento di incarico forniti in sede di informazione preventiva e riportati nella nota prot. n. 7151 del 02/07/2014.

Noi non sappiamo quali fossero, e se ci siano stati, tali criteri convenuti  con le cosiddette OO.SS rappresentative; né se, in luogo dei medesimi, non siano state piuttosto disattese aspettative suscitate tra i loro  iscritti, come è dato di leggere tra le righe.

Non comprendiamo però come mai solo ora ci sia stata questa sollevazione di popolo, visto che sono anni che nella procedura della mobilità dei dirigenti scolastici si reiterano i soliti meccanismi poco ossequiosi del benché minimo riconoscimento delle attitudini e delle capacità professionali del singolo dirigente (Art.19 del D.Lgs. 165/2001), e delle esperienze professionali e competenze maturate dallo stesso (Art.9 del CCNL dell’AREA V).

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (AFFIDAMENTO_DEGLI_INCARICHI__IN_PUGLIA_NUZZACI.pdf)AFFIDAMENTO_DEGLI_INCARICHI__IN_PUGLIA_NUZZACI.pdf311 Kb
 
AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI AI DIRIGENTI SCOLASTICI IN PUGLIA
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Sabato 26 Luglio 2014 07:59

Abbiamo letto, con una certa sorpresa, la nota congiunta dei cinque sindacati attualmente rappresentativi della dirigenza scolastica, indirizzata al direttore generale dell’USR Puglia e , per conoscenza, ai vertici del MIUR nella quale si esprime “il più assoluto disappunto” per il mancato rispetto dei criteri seguiti dall'amministrazione nella mobilità dei dirigenti scolastici. Criteri tali da oltrepassare i limiti della legalità.

Noi non sappiamo quali fossero stati – se ci sono stati – i criteri convenuti con i segretari regionali di FLCGIL, CISL-Scuola, UIL-Scuola, SNALS-CONFSAL e ANP – rispettivamente, due direttori dei servizi generali e amministrativi, due docenti e una sola dirigente da tempo in quiescenza -; né se, in luogo dei medesimi, non siano state piuttosto disattese aspettative suscitate nei propri iscritti.

Sappiamo però che nell’unica interlocuzione concessa a DIRIGENTISCUOLA, il secondo sindacato regionale della dirigenza scolastica, giusto un anno fa, l’USR Puglia aveva dimostrato interesse ad una proposta da noi formulata, salvo poi operare in modo ancor più arbitrario e senza essere minimamente contrastata da chi oggi, concordemente, leva voci di protesta e minaccia di chiedere la revoca dei provvedimenti di mobilità se non saranno – dall’imminente prossimo nuovo direttore generale? – (ri)ascoltate le proprie ragioni.

 
Altri articoli...


Pagina 4 di 11
free pokerfree poker